MUSEI VATICANI

Uno straordinario insieme di musei e collezioni. I Musei Vaticani, fondati nel 1506 da papa Giulio II e aperti al pubblico nel 1771 per volere di papa Clemente XIV, sono una delle raccolte d’arte più grandi del mondo, poiché espongono l’enorme collezione di opere d’arte accumulata nei secoli dai papi. E proprio in virtù del fatto che i pontefici si consideravano i legittimi eredi della storia romana, nascono come collezioni di scultura classica.
Attualmente comprendono i musei e gli ambienti visitabili dei Palazzi Vaticani, per un totale di ben 7 km tra sale e corridoi.

I Musei comprendono la Pinacoteca vaticana, che ospita opere di pittori come Giotto, Leonardo, Raffaello e Caravaggio, la Collezione d’arte religiosa moderna, che raccoglie opere di artisti come Francis Bacon, Carlo Carrà, Chagall, Dalí, de Chirico, Venanzo Crocetti, Felice Mina, Gauguin, Kandinsky, Matisse e van Gogh, il Museo Pio-Clementino, che ospita antiche sculture greche e romane, il Museo missionario-etnologico, che accoglie opere in prevalenza di carattere religioso provenienti da tutte le parti del mondo, il Museo gregoriano egizio, che ospita una vasta collezione di reperti dell’antico Egitto, il Museo gregoriano etrusco, dove sono esposti importanti reperti di epoca etrusca provenienti dagli scavi archeologici, il Museo Pio Cristiano, il Museo Gregoriano Profano, il Padiglione delle Carrozze, che conserva alcuni dei veicoli con i quali si spostavano i papi nel passato, il Museo Filatelico e Numismatico, e i Musei della biblioteca Apostolica Vaticana, una delle più complesse, articolate ed estese sezioni dei Musei Vaticani. Infine, il Museo Chiaramonte, che prende il nome da papa Pio VII Chiaramonti, espone numerose sculture, sarcofagi e fregi, e possiede la più grande collezione al mondo di tavolette ed iscrizioni in pietra.

I Palazzi Vaticani comprendono la Galleria Lapidaria, la galleria detta Braccio Nuovo, la Galleria dei Candelabri, la Galleria degli Arazzi, la Galleria delle carte geografiche, un’eccezionale rappresentazione cartografica delle regioni d’Italia, realizzata tra il 1581 e il 1583, la celeberrima Cappella Sistina, la Cappella Niccolina, la Cappella di Urbano VIII, la Sala della biga, l’Appartamento di San Pio V, la Sala Sobieski, la Sala dell’Immacolata, di notevole interesse artistico, le Stanze di Raffaello, così chiamate perché affrescate dal grande pittore e dagli allievi della sua bottega, la Loggia di Raffaello, famosa per un ciclo di affreschi della scuola di Raffaello, la Sala dei Chiaroscuri, l’Appartamento Borgia, un insieme di sale create come residenza privata di papa Alessandro VI e della sua famiglia decorate da uno straordinario ciclo di affreschi di Bernardino Pinturicchio, e le Salette degli Originali Greci.

Nel 2015 i Musei Vaticani sono stati il quarto museo più visitato al mondo. Ogni anno più di 18 milioni di persone ne ammirano i capolavori.
Prima di programmare la vostra visita vi consiglio di dare un’occhiata alla Roma Pass, la card turistico-culturale della capitale che offre riduzioni e servizi ai turisti per godere delle bellezze di Roma.

 

 

DOVE

Italia, Città del Vaticano

Viale Vaticano, 00165 Roma, Italia 

 

SITOUFFICIALE

www.museivaticani.va

 

SOCIAL

      

 

VIRTUAL TOUR

www.museivaticani.va/content/museivaticani/it/collezioni/musei

Vedi altre foto dei Musei Vaticani su Musei per l’Arte Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *